Seguici con il Feed Rss

Post in evidenza

Tecniche Di Memoria

TECNICHE DI MEMORIA E METODO DI STUDIO Questa guida è il risultato di un corso sulle tecniche di memoria seguito ai tempi dell’università...

giovedì 31 marzo 2016

Quaderni operativi da scaricare gratuitamente per la scuola dell'infanzia e primaria

I quaderni operativi che proponiamo in questo post sono tratti dal sito fantavolando.it, che vi invitiamo a visitare. Sono libricini in formato PDF adatti alle classi di scuola dell'Infanzia e scuola primaria. Affrontano svariati argomenti e sono illustrati con bellissimi disegni.
L'autrice è Rita Sabatini, a cui facciamo i complimenti, che mette a disposizione gratuitamente il frutto del suo lavoro.


PER LA SCUOLA DELL'INFANZIA E PRIMARIA

Album illustrato per imparare i colori, adatto a bambini di 3 anni

Un album illustrato con tante rime per imparare i colori, adatto a bambini di 3 anni

Album illustrato con tante rime per imparare i colori, adatto a bambini di 3 anni

Album in rima per imparare i colori, adatto a bambini di 3 anni

Quaderno operativo per comprendere le differenze tra le stagioni, adatto alla scuola dell'infanzia

Un quaderno operativo per capire la differenza tra i concetti di GRANDE e piccolo, adatto alla scuola dell'infanzia e alla classe prima della primaria

Quaderno operativo per scoprire i concetti topologici

Quaderno operativo per un primo approccio ai numeri.


PER LA SCUOLA PRIMARIA

Mangiando ... in rima
Un libro da colorare per imparare comportamenti alimentari corretti

Libro da colorare sul valore dell'amicizia, adatto, oltre che per la scuola primaria, anche per l'ultimo anno della scuola dell'infanzia.

Quaderno operativo per imparare i colori in inglese


QUADERNI OPERATIVI PER LE FESTE

Attività logiche e di pregrafismo sulla Pasqua

Album da colorare con tanti disegni sul Natale

martedì 29 marzo 2016

Quaderni operativi di italiano (CETEM) da scaricare gratis, per tutte e 5 le classi della scuola primaria

Segnalo un'altra risorsa didattica per l'italiano nella scuola primaria. 

Si tratta di 5 volumi realizzati dall'Editore CETEM, che contengono esercizi di italiano per tutte e 5 le classi. Ovviamente ogni volume contiene argomenti adatti alla classe di riferimento.

Diversamente da quanto fatto con i Quaderni Operativi di matematica, già qui recensiti, ci tengo adesso a specificare che i volumi in questione hanno già gli esercizi svolti. Per usare l'enorme quantità di schede in esso presenti, quindi, occorre "sbianchettare" le soluzioni e fotocopiare dalla matrice "sbianchettata". Esiste anche la possibilità di farlo direttamente dal pc, sul file PDF, per cui rimando a tutorial presenti sul web che specificano come fare. Altrimenti, dicevo già, la soluzione più pratica è stampare la scheda che si intende utilizzare, cancellare le soluzioni e poi procedere con le fotocopie.






mercoledì 23 marzo 2016

Con-pensare i DSA, libro gratuito di Filippo Barbera liberamente scaricabile

Si tratta di un ottimo libro di 80 pagine in formato PDF. L'autore è Filippo Barbera

Notizie sull'Autore
Filippo Barbera è un insegnante di scuola primaria specializzato in psicopatologia dell'apprendimento. Da anni svolge un'intensa attività di studio sui DSA e di sensibilizzazione nelle scuole. E' autore anche del romanzo "Un'insolita compagna, la dislessia".

Il libro in breve
Una guida chiara, operativa e rigorosa, ma nello stesso tempo originale e personale. E' un prezioso strumento che ha lo scopo di promuovere una maggiore sensibilità e conoscenza del tema dei disturbi specifici di apprendimento.
La guida si apre con la presentazione delle caratteristiche dei DSA riconosciuti e non ancora riconosciuti, per poi approfondire con argomenti didattici e normativi. Ampio spazio è stato riservato all'uso di strumenti compensativi e alle misure dispensative.

Il libro è stato stampato nel 2013, quindi non ha al suo interno la normativa aggiornata agli ultimi anni. Resta in ogni caso un libro validissimo dal punto di vista pedagogico-didattico.

L'Indice della Guida:

Presentazione
Introduzione
Cosa sono i Disturbi Specifici di Apprendimento?
Come riconoscere i DSA?
Cosa fare se si ha il sospetto di un DSA in classe? 
Cos’è il Piano Didattico Personalizzato e cosa deve sapere un docente al riguardo?
La famiglia può decidere di ritirare la diagnosi dalla scuola?
In caso di alunni DSA certificati ai sensi della L. 104 è necessario fare il PDP?
Esistono modelli di PDP vincolanti?
Chi fa cosa?
Quali sono i dispositivi previsti dalla L. 170 che TUTTI gli insegnanti devono attivare?
Cosa sono gli strumenti compensativi?
Quali programmi si possono utilizzare per compensare i DSA?
Cosa sono le misure dispensative? 
Dispensare dalla lingua inglese
Come intervenire sui DSA a scuola? 
Accorgimenti per l’elaborazione di schede didattiche o testi semplificati
Quando viene effettuata la diagnosi per DSA?
Quali sono le diagnosi valide per la scuola?
Come deve comportarsi la scuola in caso di diagnosi redatte da specialisti o strutture non accreditate?
Come bisogna comportarsi se le diagnosi arrivano in corso d'anno?
Come leggere le diagnosi?
Quali sono le differenze principali tra diagnosi e certificazione?
Cos'è l'abilitazione?
Cos'è la riabilitazione?
Quali sono i principali trattamenti?
Come riconoscere gli imbroglioni
Quali sono i principali riferimenti normativi?
RINGRAZIAMENTI

............

lunedì 21 marzo 2016

Quaderni operativi di matematica da scaricare gratis, per tutte e 5 le classi della primaria

Proponiamo in questo post una risorsa straordinaria per chi insegna matematica nella scuola primaria (ovviamente nessuno impedisce ad un insegnante di un grado di scuola superiore di usarle come materiale di recupero o con alunni dsa o, ancora, con bambini in situazione di handicap): si tratta di una raccolta di 5 libri, offerti dall'Editore Cetem, pieni zeppi di schede didattiche da somministrare.

I libri sono ovviamente di diversa difficoltà, adatti alle diverse classi della primaria. Ciascun volume (composto da circa un centinaio di pagine) è fornito anche di giochi didattici in cui impegnare gli alunni. L'autore è Salvatore Romano.






(Se i link in alto non funzionano)

sabato 19 marzo 2016

Scrittura creativa: scarica il manuale sintetico - di Pietro Genesini

Si tratta del Manuale Sintetico di Scrittura Creativa, anche se, in realtà, molto sintetico non sembra: è un volume di 600 pagine in formato PDF, scaricabile gratuitamente (vedi in fondo al post). L'autore è Pietro Genesini.

Per chiunque volesse strutturare un percorso di scrittura creativa con le proprie classi, oppure volesse semplicemente approfondire un particolare (ad esempio il sistema dei personaggi, l'incipit di un racconto etc...) questo manuale può essere molto utile. E' scritto con passione e competenza ed è ricco di esempi estrapolati dalla letteratura, che seguono una brevissima presentazione teorica.

Ovviamente può essere una vera e propria "manna" per chi volesse avventurarsi nella scrittura di un romanzo.

Di seguito riporto una presentazione esaustiva dell'opera.

Il testo è diviso in tre parti:

1. Le regole per scrivere un racconto o un romanzo;

2. Sunti, schede e commenti di racconti (pp. 79-227); romanzi (pp. 228-556); commedie (pp. 557-577); film e fumetti (pp. 578-593);

3. Progetto di un racconto e di un romanzo (pp. 594-600).

Vediamo una breve presentazione di ogni parte, estrapolata dal volume:

1) La prima parte è la parte teorica, brevissima, così si capisce e si impara subito la procedura da seguire per scrivere. È integrata dalla parte pratica: i sunti e i commenti di racconti e romanzi. Sui commenti sono scaricate molte osservazioni che così sono più facili da capire. L’aspirante scrittore impara le regole della buona scrittura, le fasi del lavoro, l’esecuzione delle varie fasi, la stesura del testo, la revisione e i contatti. Il romanzo si progetta a tavolino, poi si scrive e quindi si corregge. Tutto il lavoro è pianificato come in una catena di montaggio. Nulla è lasciato al caso, al colpo di genio o di fortuna o all’ispirazione. Non esiste ispirazione, esiste il mestiere di scrivere. Se non si conosce, si impara. Alla fine di questa parte ci sono alcuni esercizi da fare. Conviene farli ed anche rifarli. E si risparmia anche tempo. La teoria va bene, ma la pratica e l’allenamento vanno ancora meglio.

2) Segue la seconda parte, che è la parte pratica: l’apprendista scrittore vede sul campo quel che hanno fatto gli altri scrittori e alcune delle possibilità che essi hanno percorso. La parte pratica integra la parte teorica e può essere letta tutta o in parte, a seconda di come ci si vuole organizzare o di quello che serve. Essa è una specie di vademecum, che fornisce idee e soluzioni già pronte, che basta imitare (o copiare). 2a) L’aspirante scrittore vede come sono stati eseguiti numerosi racconti (o raccolte di racconti) di generi diversi. I racconti sono più brevi di un romanzo, perciò sono un ottimo esempio per iniziare e per allenarsi a scrivere e a “farsi la mano”. 2b) Subito dopo vede come sono stati eseguiti numerosi romanzi di generi diversi. Come si muovono i personaggi, che spessore hanno, quali sono i colpi di scena. Come è il finale. 2c) Quindi vede i riassunti di alcune commedie, che hanno lo scopo non tanto di insegnare a scrivere commedie, quanto di studiarne i dialoghi. Le commedie sono un genere poco apprezzato dal pubblico, che preferisce vederle in scena. Esse però possono fornire infiniti spunti per i dialoghi che devono intervenire in qualsiasi romanzo come in qualsiasi racconto. 2d) Ci sono quindi i riassunti di un film e di un fumetto, che hanno lo scopo non tanto di insegnare a scrivere sceneggiature di film o di fumetti, quanto di mostrare caratteristiche interessanti dei due settori.

3) A conclusione della maratona c’è il progetto di un racconto e di un romanzo, dall’idea iniziale alla divisione del materiale in capitoli, dalla stesura 10 alla revisione. Il progetto è semplice e schematico, facile da imitare

venerdì 18 marzo 2016

EstatINPSieme: borsa di studio per figli di dipendenti o pensionati pubblici

Riporto interamente una mail che mi è giunta dalla collega Francesca Romanini; si tratta di un bando per l'assegnazione di borse di studio a figli di dipendenti pubblici. Per presentare domanda c'è ancora tempo: la scadenza è prevista per il 31 marzo. Dal link in fondo si può accedere alla pagina da cui scaricare i moduli per la domanda. 

Gentile collega, 
c’è tempo fino al 31 marzo per partecipare a “EstateINPSieme”, bando – ex Valore Vacanza erogato dall’INPS, che assegna una borsa di studio a figli di dipendenti e pensionati pubblici, ai figli di iscritti alla Gestione Fondo IPOST e ai figli di assistiti IPA che vogliono frequentare un corso di lingua in Italia o all’estero durante le vacanze estive.
Il contributo, che si rivolge agli studenti delle scuole primarie e secondarie di primo e secondo grado, consentendo di coprire quasi totalmente il costo del corso, è un concreto incentivo alla mobilitazione e alla crescita culturale degli studenti.
Entro il 29 aprile verranno comunicati i vincitori delle 32.250 borse di studiopensate per coprire un soggiorno di 2-4 settimane in Europa in college o residenze scolastiche (per i ragazzi fra i 14 e i 19 anni) e di 1-2 settimane in Italia (per i ragazzi fra i 7 e i 14 anni, fino ai 19 se disabili).
Una volta vinto il bando EstateINPSiemeWEP, organizzazione internazionale che promuove scambi linguistici e educativi per ragazzi, è tra le realtà a cui è possibile rivolgersi per l’organizzazione della vacanza studio.
WEP promuove infatti programmi che possono beneficiare di tale contributo, come ad esempio viaggi studio all’estero, con partenza individuale o in gruppi o campi estivi per imparare l’inglese in Italia, come il Summer Camp.

martedì 15 marzo 2016

"Voglia di crescere": programma di stimolazione logica e cognitiva da scaricare gratuitamente (9000 schede, 27000 prove stimolo).

Anche in questo caso proponiamo una risorsa straordinaria realizzata dal Centro Studi Logos e messa gratuitamente a disposizione dei naviganti del web.

Il sito definisce così questo strumento didattico:
"Il più importante programma di stimolazione logica e cognitiva: oltre 9.000 schede, per un totale di 27.000 prove-stimolo, distribuite in undici livelli, uno per ogni età mentale o cronologica."

La presentazione completa del programma VOGLIA DI CRESCERE la trovi cliccando qui

Il programma, realizzato da Emidio Tribulato, è suddiviso in 11 livelli ed è scaricabile liberamente ai link che riportiamo di seguito. All'ultimo link proposto è possibile scaricare il programma cartaceo completo.




-------------

lunedì 14 marzo 2016

Corso gratuito offerto da Google per migliorare le competenze digitali.

Ritengo l'iniziativa proposta in questo post molto interessante e utile, soprattutto per i docenti che hanno ancora problemi con internet e con la multimedialità in generale.

Non serve in questa sede ricordare che, nel III millennio, non è più possibile prescindere dalla tecnologia per aggiornarsi, formarsi e fare scuola. Serve, invece, segnalare risorse, per di più gratuite, che ci aiutino a migliorare e a diventare COMPETENTI.

Google offre una piattaforma in cui seguire un corso gratuito di formazione digitale, di cui invito, chi lo ritenesse, ad approfittarne.


Le finalità del corso sono definite nella sezione FAQ del sito:


"Migliora le competenze online necessarie a far crescere la tua attività, a dare slancio alla tua carriera o semplicemente ad acquistare più fiducia. Gli esperti in formazione digitale ti aiuteranno a raggiungere il successo online. Tutti possono trarne beneficio, indipendentemente dal livello di competenza, dagli obiettivi o dal background."

Il corso prevede l'approfondimento di 23 argomenti che trovi cliccando qui

Strumenti per il successo digitale:

Se desideri migliorare il tuo sito mobile o essere più visibile sul web, questa utile lista di strumenti online è quello che fa per te.


Al termine del corso Google rilascerà un attestato, specificando che

"... non è valido ai fini universitari o per lo Stato. Premia semplicemente il percorso fatto per acquisire le proprie competenze digitali".


domenica 13 marzo 2016

"Il bambino e il suo ambiente": libro gratuito da scaricare del dr. Emidio Tribulato

Al link in basso è possibile scaricare gratuitamente un libro in formato PDF di 361 pagine, realizzato dal dott. Emidio Tribulato ed offerto gratuitamente dal Centro Studi Logos.

Per la presentazione riporto esattamente il testo estrapolato dal sito.
Questo nuovo libro del dott. Emidio Tribulato affronta il problema dell’influenza dell’ambiente esterno sul bambino, già a partire dal ventre materno fino al periodo preadolescenziale.
Utilizzando una prosa chiara e accattivante vengono di volta in volta esaminati i vari tipi di ambienti affettivo - relazionali con i quali il bambino è costretto a confrontarsi durante la sua infanzia. 
Ambienti a volte ricchi di amore, tenerezza,  serenità, gioia, equilibrio, disponibilità ed accoglienza. Ambienti, altre volte affettivamente carenti o disturbati a causa delle ansie, delle paure, delle tristezze, dei conflitti e dell’aggressività che li pervadono.
Per fare ciò l’autore mette a confronto non solo le sue personali esperienze di medico, neuropsichiatra infantile con quelle dei vari studiosi che l’hanno preceduto ma, utilizzando i disegni dei bambini e i loro stessi racconti, mette in luce i bisogni, i desideri, le paure, le perplessità e le angosce che scuotono spesso l’animo dei minori, avvalendosi delle loro stesse espressioni emotive.
Questa metodica permette al lettore di cogliere più facilmente non solo le teorie e le riflessioni elaborate dagli studiosi, ma dirette e fresche immagini, parole ed impressioni che sgorgano direttamente dall’animo dei minori quando sono coinvolti, loro malgrado, in svariate situazioni di disagio.

-----------------------------------

sabato 12 marzo 2016

Lettura sillabica e fonematica, un ebook gratuito dal Centro Studi Logos


Segnaliamo una coppia di libri gratuiti e liberamente scaricabili al link in fondo al post. Si tratta sussidi didattici realizzati dal Centro Studi Logos, associazione con sede a Messina, che mirano a seguire insegnanti e genitori nella difficile e delicata fase di insegnamento della letto scrittura.

Cos'è il Centro Studi Logos
Il Centro Studi Logos, associazione di volontariato, è nato negli anni ottanta per l'impegno culturale, umano e sociale di un gruppo di studiosi delle materie mediche, psicologiche e pedagogiche con lo scopo di venire incontro alle enormi difficoltà che incontravano i genitori e gli educatori nel dover affrontare e gestire quotidianamente la multiforme realtà dei bambini disabili

Presentazione del libro
I due album per la lettura sillabica –fonematica che proponiamo all’attenzione dei genitori e degli insegnanti, hanno lo scopo di portare il bambino all’apprendimento della tecnica della lettura con notevole rapidità e gioia utilizzando come elementi base non le consonanti ma le sillabe da associare con delle parole che contengono lo stesso suono iniziale.
Il metodo analitico è solo apparentemente più semplice e rapido in quanto si pensa erroneamente che il bambino, per poter leggere, dovrà imparare solo le ventuno lettere dell’alfabeto mentre nel metodo sillabico i segni grafici da ricordare sono molto di più: nel nostro caso circa 180. In realtà, invece, se per il bambino è abbastanza facile imparare vocali e consonanti  egli leggerà con una certa facilità solo le vocali mentre avrà notevoli difficoltà ad unire queste con le consonanti per formare sillabe e parole. Il motivo è semplice: le consonanti non possono essere pronunciate senza associare loro una vocale e pertanto, nel formare le sillabe e poi le parole, il bambino è costretto ad eludere mentalmente la vocale con la quale aveva imparato a pronunciare la consonante, per poi associarla alle altre consonanti e alla vocale. Ciò complica molto la tecnica della lettura e richiede buone capacità intellettive e una notevole attenzione e concentrazione sulla struttura grafica e fonetica di quanto letto. La stessa difficoltà si avrà nell’apprendimento della scrittura. Ogni parola udita dovrà essere tradotta in segni grafici ai quali, durante l’apprendimento, è stato associato un suono. Ad esempio se il bambino è costretto a scrivere la parola STRADE  utilizzando il metodo analitico sarà costretto a scomporre questa parola nei suoni delle vocali e consonanti che gli sono stati insegnati e che ritrova in memoria: su o es – tu o ti – ru o er - a – di o du – e-
Da questo coacervo di suoni e di segni è difficile per lui ritrovare quelle corrette per poterle scrivere.
Utilizzando il metodo sillabico tali difficoltà vengono ad essere superate in quanto il suono delle sillabe è netto, chiaro ed inequivocabile. Se il bambino ha imparato a leggere e a scrivere stra e de,sarà per lui molto semplice unire queste due sillabe per leggere o scrivere strade.

------------

giovedì 10 marzo 2016

"Lettura globale con album programmato": EBook gratuito offerto dal Centro Studi Logos


Il libro proposto, che il Centro Studi Logos fornisce gratuitamente, è stato realizzato da Emidio Tribulato. Si tratta di un file in formato PDF di 239 pagine da scaricare gratuitamente al link in fondo alla pagina. Seguono una presentazione del Centro Studi Logos, di cui segnaliamo la lodevole iniziativa di mettere a disposizione del mondo della scuola e della didattica sussidi gratuiti, una presentazione del libro proposto estrapolata dall'inizio del volume e utili indicazioni su come utilizzarlo.

Cos'è il Centro Studi Logos
Il Centro Studi Logos, associazione di volontariato, è nato negli anni ottanta per l'impegno culturale, umano e sociale di un gruppo di studiosi delle materie mediche, psicologiche e pedagogiche con lo scopo di venire incontro alle enormi difficoltà che incontravano i genitori e gli educatori nel dover affrontare e gestire quotidianamente la multiforme realtà dei bambini disabili

La presentazione del libro
La lettura globale, com’è noto, è molto più semplice della lettura sillabica ed analitica tanto che può essere iniziata ad un’età molto precoce, anche a tre anni di età mentale o cronologica. Mentre nella lettura sillabica e analitica il bambino è costretto ad interpretare lettere o sillabe e poi unire i singoli fonemi per formare le parole, nella lettura globale egli si limiterà a ricordare e a riconoscere, come fosse un disegno, la forma della parole.  Se il pregio di questa metodica è la precocità dell’apprendimento i limiti stanno nella difficoltà di far memorizzare un rilevante numero di parole indispensabili per comprendere un normale brano di lettura. Pertanto la sua utilizzazione è limitata solo ad alcune semplici e familiari paroline e frasi che però danno ai bambini più piccoli o ritardati il piacere della lettura. La lettura globale che proponiamo viene ulteriormente facilitata con l’utilizzo di un sistema di programmazione che permette al bambino di avvicinarsi alla parola scritta con molta gradualità. L’apprendimento seguendo questa metodica, viene stimolato dapprima mediante una ricerca discriminativa formale, ad esempio: la parola “zia” viene ad essere associata alla stessa parola, in modo tale da favorire la focalizzazione dell’attenzione ed il suo apprendimento. Successivamente viene richiesta l’associazione tra due o tre immagini con le rispettive parole.

UTILIZZAZIONE
L’educatore toccando l’immagine della zia dirà: “Questa è una zia”, poi, strisciando sulla parola “Zia” sotto l’immagine dirà: “Qui c’è scritto “zia”, infine strisciando con il dito sulla parte destra della pagina dirà: “Qui dov’è scritto zia?”. Lo stesso farà in tutte le schede dov’è richiesta una ricerca formale della parola. Nelle schede in cui sono presenti due o tre immagini, invece, toccando l’immagine che si trova più in alto dirà: “Qui c’è una zia, dov’è la parola zia?” E poi: “ Questo è un orologio … dove è scritta la parola orologio?” Si consiglia di far apprendere non più di una parola al giorno. Per dare il senso della conquista e per farla diventare una cosa sua, è bene che l’educatore copi la parola conquistata su un bel cartoncino colorato e la regali al bambino che l’appenderà nella sua cameretta in modo tale d’averla sempre bene in evidenza. Per stimolare il bambino ad eseguire un buon numero di schede come ulteriore gratificazione l’educatore potrà inserire tra le pagine del libro delle belle figurine da

martedì 8 marzo 2016

Progettare, insegnare e valutare per competenze, da un inserto di Scuola e Didattica

Premetto che il fascicolo (di 24 pagine in formato PDF), in cui si parla dell'argomento riportato nel titolo, è scaricabile alla fine dell'articolo ed è stato individuato sul web, condiviso dal sito www.disal.it (Dirigenti Scuole Autonome e Libere). 

Si tratta di un inserto estrapolato dalla nota rivista, a cui chi scrive è abbonato, Scuola e Didattica, editrice La Scuola.

Questi i contenuti, suddivisi in capitoli:

- Certificazione delle competenze, si fa sul serio (in Francia!);

- Progettare per competenze; 

- Valutare le competenze; 

- Valutare le competenze: dall'allievo erudito all'allievo competente; 

- La didattica per padronanze: lo sviluppo metacognitivo;


Il fascicolo riportato è decisamente utile, sia per la professionalità degli autori, sia per la ricchezza dei contenuti: al suo interno si trovano esempi di unità di apprendimento sulle competenze, esempi di rubriche di valutazione, di curriculo per la padronanza, oltre che, alla fine dell'intervento, una nutrita bibliografia per chi volesse approfondire.


Fonte: http://www.disal.it/Resource/scuolaedidattica-Dossier.pdf


--------------------------------

domenica 6 marzo 2016

Ebook gratuiti per la letto-scrittura da scaricare: "Leggo Anch'io"

In fondo a questo post è possibile scaricare dell'ottimo materiale realizzato dal Centro Studi Logos, associazione di volontariato con sede a Messina. Si tratta, come leggerete meglio in seguito nei paragrafi di presentazione dell'associazione e della risorsa proposta, di un sussidio didattico di oltre 1700 schede finalizzate a rendere accessibile la lettura ad un numero sempre maggiori di persone, attraverso un percorso progressivo e razionalmente articolato di educazione alla lettura e scrittura strumentale. 
I volumi proposti "pensano" alla letto-scrittura come ad un enorme puzzle da costruire pezzo dopo pezzo.
Di seguito, una presentazione del progetto "Leggo anch'io" e un'altra del Centro Studi Logos precedono i link da cui scaricare gratuitamente i libri.

Il progetto "Leggo anch'io"
Obiettivo di questo sussidio didattico, molto vasto e graduato, che comprende oltre 1700 schede, è quello di rendere la lettura accessibile a un numero il più largo possibile di alunni. Sappiamo infatti che la lettura analitica, la quale implica la sintesi e l'analisi sillabica,  presenta delle difficoltà notevoli insite nei processi percettivi e logici che sottendono questo tipo di attività. Quando infatti il bambino si ritrova a leggere una sillaba, partendo dalla conoscenza delle consonanti e delle vocali, è costretto ad unire l'elemento fonico della consonante che, in qualunque modo la si pronunci viene avvertita sempre come unita ad una vocale, con un altro elemento fonico  presente nella parola scritta: un'altra consonante o una vocale. In ogni caso è costretto mentalmente ad eliminare dalla consonante la parte fonica riguardante la vocale, prima di unirla agli altri elementi presenti nella parola. Ad esempio, per leggere "pane" il bambino è costretto a pensare al suono della "p" che può essere pronunciata come "pi" "pu" o in altro modo ancora, ma che in ogni caso non è mai un suono puro e chiaro.  A questo suono deve poi associare la vocale "a" sottraendo il suono "i" o "u". La stessa cosa deve fare per la sillaba "ne". Quando si trova davanti a digrammi o trigrammi, questa attività diventa ancora più complessa in quanto per leggere ad esempio "stra" è costretto ad unire suoni diversi: "su" - "tu"- "ru" - "a", sottraendo ad ogni consonante il suono vocalico.
Anche nella scrittura, in cui si attua l'analisi uditiva delle parole, l'operazione è altrettanto difficile, pertanto sono necessarie capacità intellettive di buon livello. Per il Meazzini i fattori cognitivi “fanno riferimento all’insieme di abilità  che stanno alla base di quelle necessarie alla lettura. Infatti l’allievo, il quale non sia sufficientemente abile nella discriminazione visivo - acustica, nell’attribuzione di significato a stimoli visivi ed acustici, nel completamento cognitivo, ecc. incontrerà indubbiamente ostacoli difficilmente sormontabili nel processo di acquisizione delle abilità di lettura.” 
Nella lettura sillabica invece il bambino pronuncia, associa e memorizza i suoni delle sillabe in maniera chiara ed inequivocabile in quanto ogni configurazione grafica ha un suono preciso e netto. Per tale motivo nel programmare una lettura facilitata abbiamo scelto il metodo sillabico, in quanto, tra l'altro, per i motivi sopraddetti consideriamo la sillaba e non la consonante l'elemento base e quindi il primo mattone di ogni parola.
Per favorire al massimo la chiarezza, l'apprendimento, la memorizzazione  e l'utilizzazione delle sillabe, ognuna di queste, nel metodo proposto in "Leggo anch'io" viene sottoposta ad un percorso cognitivo ben preciso, che è stato individuato  mediante continue verifiche sul campo.
Cos'è il Centro Studi Logos
Il Centro Studi Logos, associazione di volontariato, è nato negli anni ottanta per l'impegno culturale, umano e sociale di un gruppo di studiosi delle materie mediche, psicologiche e pedagogiche con lo scopo di venire incontro alle enormi difficoltà che incontravano i genitori e gli educatori nel dover affrontare e gestire quotidianamente la multiforme realtà dei bambini disabili


Scarica qui i volumi



sabato 5 marzo 2016

Sicurezza a scuola: ABC sicurezza, applicazione D.Lgs n. 81/2008 negli edifici scolastici

Un lavoro di Aldo Domenico Ficara.

Questo lavoro nasce pochi giorni dopo l’approvazione in via ufficiale della "Giornata nazionale della sicurezza nelle scuole", che si terrà ogni anno il 22 novembre, data dell’anniversario del crollo avvenuto nel 2008 al liceo “Darwin” di Rivoli e che è costata la vita dello studente Vito Scafidi. Il testo si propone di diffondere la cultura della sicurezza nella scuola italiana e migliorare la condivisione delle regole della prevenzione, favorendone un’efficace applicazione nei luoghi di lavoro. La normativa in materia, con i recenti aggiornamenti del decreto legislativo n. 81 del 9 aprile 2008, ha rafforzato la necessità di avvicinare l’individuo al concetto di salute e sicurezza e ha attribuito rilevanza strategica alla diffusione tra gli studenti dei valori, delle conoscenze e delle esperienze, necessari al governo dei rischi presenti negli ambienti di lavoro. Diffondere la cultura della sicurezza nella scuola italiana e migliorare la condivisione delle regole della prevenzione, favorendone un’efficace applicazione nei luoghi di lavoro, è un impegno culturale affinchè non si dimentichino episodi dall’epilogo tragico come quelli che hanno coinvolto gli angeli di San Giuliano di Puglia o i ragazzi della casa dello studente dell’Aquila.

L'indice

Introduzione

  1. Decreto legge n. 81/2008: Testo Unico sulla sicurezza

  2. Obblighi e punti di attenzione per il datore di lavoro

  3. Gestione e Programma di miglioramento del Sistema sicurezza

  4. I soggetti della sicurezza nei luoghi di lavoro

  5. Prevenzione e protezione: i compiti del responsabile

  6. Funzionalità delle aule scolastiche e sicurezza dei controsoffitti

  7. Ridurre il rischio elettrico: impianto a norma e dovute precauzioni

  8. Ridurre il rischio chimico: areazione ambienti e rispetto norme igieniche

  9. Prevenzione incendi per salvaguardare l’incolumità delle persone

10. Rischi dei lavoratori videoterminalisti nella scuola

11. Gli arredi scolastici: sedie e banchi secondo la normativa UNI

12. I rischi della movimentazione manuale dei carichi

     12.1. Valutazione del rischio da movimentazione manuale dei carichi: valori di riferimento
     12.2. Le differenze di genere
     12.3. Le differenze di età
     12.4. Le norme tecniche ISO 11228-1

13. Segnaletica di sicurezza ben evidenziata per prevenire i pericoli

14. Rischi e prevenzione sulla presenza di amianto nelle scuole

15. Livelli di campo elettromagnetico nelle scuole

Sitografia
Appendice 1
Appendice 2
Appendice 3
Appendice 4 / Normativa


CONSIGLI PER IL DOWNLOAD
L'ebook è una pubblicazione in formato digitale scaricabile in formato PDF. Può essere letto da tutti i dispositivi Pc, tablet e smartphone. Per scaricarlo basta effettuare l'acquisto inserendo il titolo nel carrello, procedere alla conferma dell'ordine e al pagamento. L'ebook sarà immediatamente disponibile per il download direttamente dalla email di conferma o da “I miei ordini” all'interno del tuo account su TecnicaStore.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...