Seguici con il Feed Rss

Post in evidenza

Tecniche Di Memoria

TECNICHE DI MEMORIA E METODO DI STUDIO Questa guida è il risultato di un corso sulle tecniche di memoria seguito ai tempi dell’università...

venerdì 28 febbraio 2014

Verifica di Geografia - Classe V - Demografia, i settori dell'economia, le vie di comunicazione, la densità di popolazione

Riporto di seguito una verifica di geografia per la classe V realizzata da noi. Si tratta essenzialmente di quesiti a riempimento.

Gli argomenti trattati nella verifica sono i seguenti:

- Conoscenza di termini specifici;
- Assegnazione di una serie di mestieri al settore economico di appartenenza (primario, secondario, terziario);
- Individuazione delle diverse vie di comunicazione della penisola italiana;
- Calcolo della densità di popolazione di due regioni conoscendo superficie e abitanti.



giovedì 27 febbraio 2014

Carnevale: risorse, materiali, curiosità, per la scuola e non solo


Raccolta di pagine dove trovare materiali di ogni tipo sul Carnevale: disegni, canzoni, attività didattiche, unità di apprendimento, curiosità, informazioni, costumi da realizzare con il "fai da te", la storia delle maschere della commedia dell'arte, recite per alunni, filastrocche, storielle... e scherzi!

Buon lavoro a tutti e buona festività!



Carnevale, una UDA (molto bella!) per la scuola primaria e secondaria di I grado
Proponiamo al link in fondo a questo post una unità di apprendimento liberamente scaricabile in formato word (quindi modificabile a piacere). E' un fascicolo di 12 pagine ricco di materiali e schede didattiche.

Carnevale: disegni e maschere da stampare e colorare
In questa pagina trovi una raccolta di link che rimandano a disegni e maschere di Carnevale da scaricare gratuitamente, stampare e colorare (o anche ritagliare).

La geografia con le maschere di Carnevale
Imparare la geografia in modo creativo e motivante attraverso l'uso delle maschere di Carnevale. L'attività può svolgersi anche a casa e trasformarsi, all'interno della classe, in un interessante cartellone. 

Storie, filastrocche, poesie di Carnevale: per la scuola e non solo
una serie di link che rimandano a poesie, storie, storielle e filastrocche dedicate al Carnevale. Il materiale è utile per la scuola, soprattutto primaria. 

Carnevale con la geografia e la storia dell'arte: materiale didattico pronto all'uso
Il file che proponiamo (scaricabile in fondo al post) è un Power Point in tre schede, dedicato al Carnevale.

Carnevale: materiali didattici (contiene anche recite e un canto tradizionale)
Materiali sul Carnevale da utilizzare a scuola: disegni, canzoni, maschere da colorare, cruciverba da compilare, unità di apprendimento, recite da drammatizzare, collegamenti con la geografia delle maschere della Commedia dell'Arte.

Carnevale: disegni, costumi, ricette culinarie ... per la scuola e non solo
Trovate disegni da colorare, indovinelli, ricette di dolci e idee per la realizzazione di costumi con il "fai da te".

I Migliori Scherzi di Carnevale: perché ogni scherzo vale!
Idee per fare scherzi di Carnevale, a scuola, a casa, in ufficio... insomma, dove volete.

Il Carnevale in Italia e nel mondo
Trovate riferimenti alle più belle manifestazioni carnascialesche in Italia e nel mondo

mercoledì 26 febbraio 2014

Wildfinder - WWF: la geografia come non l'avete mai vista

Si tratta di un sito del WWF veramente ricco e utile. Può essere utilizzato per l'insegnamento della geografia (soprattutto), ma anche delle scienze.

Su questo sito si trovano informazioni meravigliose su tutto ciò che di bello la natura ci offre: le variegate specie animali con la collocazione geografica in cui vivono; i vari biomi del pianeta (Amazzonia, Galapagos .... e così via); temi ambientali di attualità: la deforestazione, l'inquinamento, cambiamenti climatici.

Il sito è in lingua inglese, quindi è utile anche per l'apprendimento della lingua o, addirittura, per percorsi CLIL per diversi ordini e gradi di scuola.



lunedì 24 febbraio 2014

I migliori scherzi di Carnevale ... perché ogni scherzo vale! :)

Nel post che segue trovate idee per fare scherzi di Carnevale, a scuola, a casa, in ufficio... insomma, dove volete. I suggerimenti che trovate non si riferiscono ovviamente a materiali da acquistare, tipo palloncini da mettere sotto le sedie, maschere horror, fialette puzzolenti etc... Per quelli esistono siti appositi o negozi dove potete reperirli.
Ne trovate, piuttosto, da realizzare in modo semplice e con materiale di fortuna reperibile facilmente in qualsiasi abitazione.

In basso al post, invece, trovate interessanti link che vi rimandano a risorse per fare scherzi telefonici, informatici, via mail o sms ... insomma, di tutto e di più!

1. Fermate qualcuno per strada chiedendo loro di scattare una foto a te e al tuo amico immaginario! Restate immobili e seri finché non ve la scatterà. Sarebbe interessante riprendere la faccia del povero passante! :)

2. Incollate una moneta al pavimento (da 50 centesimi o da un euro) oppure sul marciapiede o sulle strisce pedonali. Appostatevi da un angolo e con un telefonino fate una candid camera: vedrete persone prendere a calci il suolo pur di prendere quella misera moneta!

3. Scherzo dello sguardo in cielo: per farlo dovete essere in due o più di due. Mentre vi trovate in mezzo alla folla, mettendovi d'accordo, potete guardare in alto e fare l'espressione che più desiderate: stupita, inorridite, gioiosa. Il resto della folla guarderà nella vostra stessa direzione e... farà le vostre stesse espressioni.

4. Cellophane sul wc. Scherzo carino su cui cascheranno i più distratti ... e vi assicuro che ce ne sono molti, compreso chi scrive. Mettete sul water uno strato di cellophane ben teso in modo che non sia visibile... sia che si faccia la pipì che la popò ... immaginate cosa accadrà al distratto di turno!

5. Spalmare su una qualsiasi maniglia la Nutella o  un'altra sostanza simile ... purché non sia visibile;

6. Sostituire di nascosto lo zucchero con il sale prima del caffè pomeridiano ... o della colazione!

7. Inserire nel phon un cucchiaio di farina!!!

8. Spalmate del dentifricio sulla mano di un amico che dorme. Poi fategli un leggero solletico sulla guancia... si spalmerà da solo tutto il dentifricio in faccia :)

Scherzi via web o sms: spassosissimi
A questo link troverete una serie di idee per realizzare scherzi tramite cellulare, e-mail, sms, con frasi audio .. e così via!

Scherzi in Ufficio
Questo link vi invierà sullo stesso sito riportato in alto, ma nella pagina specifica per realizzare scherzi simpatici in ufficio... molto belli!

Scherzi informatici via web!
A questa pagina trovate una serie di simpatici "programmini" per pc per far "impazzire" - apparentemente - il computer della vostra vittima, ad esempio facendo comparire messaggi improvvisi di tilt di sistema. Scherzi bastardi, soprattutto per chi lavora con la tecnologia o per chi ne è semplicemente dipendente :)

Raccolta di scherzi informatici!
Una raccolta di scherzi informatici e finti virus per "annientare" i PC dei tuoi amici. Ovviamente, si tratta solo di scherzi...

Il Carnevale in Italia e nel mondo

Nei link che seguono trovate riferimenti alle più belle manifestazioni carnascialesche in Italia e nel mondo, con riferimenti a collezioni di immagini bellissime su questa tradizionale festività dell'anno.


Segnalatemi tramite commento link non più funzionanti per favore

Pagina Wikipedia dedicata ad uno dei carnevali più belli del mondo

Pagina dedicata a questo suggestivo Carnevale chiamato "martedì grasso a New Orleans". Interessante.

A questa pagina, tratta da tuttocarnevale.it, trovate moltissime informazioni sui principali carnevali d'Italia: Manfredonia, Acireale, Francavilla, Putignano e così via... ce ne sono a decine.

A Nizza, Colonia, Canada, Rio e così via: immagini, informazioni, curiosità racchiuse in un'unica pagina di quantomanca.com

Una raccolta di immagini suggestive raccolte in una pagina Flickr. Bellissime.

Da tutto il mondo immagini strepitose su questa pagina sul Carnevale di tutto il mondo. The big picture.


domenica 23 febbraio 2014

Carnevale: disegni, costumi, ricette culinarie... per la scuola e non solo!

Raccolta di materiali didattici (e non solo) per il Carnevale: qui trovate disegni da colorare, indovinelli, ricette di dolci e idee per la realizzazione di costumi con il "fai da te". Il tutto è utilizzabile in contesti creativi (scuola, oratorio etc...) per realizzare lavori bellissimi e originali. Si possono anche organizzare laboratori creativi.

Fatemi sapere se i link proposti non sono più funzionanti, anche come tramite in calce al post.

Informazione tratte dalla pagina di Wikipedia, enciclopedia on line

In un file pdf da scaricare trovate tutte le informazioni sulle maschere più belle e famose della commedia dell'arte: Arlecchino, Pulcinella, Balanzone etc...

A questo link trovate le principali maschere di Carnevale da scaricare e colorare (tratto da Maestra Sabry)

Un file da scaricare con alcuni indovinelli per riconoscere la maschera di Carnevale nascosta. Può funzionare anche come eventuale verifica.

Ricette adatte ai bambini e ragazzi anche da realizzare, perché no, in classe: Chiacchiere di Carnevale, Castagnole, Frittole Veneziane ... e molto altro sul sito bambinopoli.it

Qui trovate moltissime idee per realizzare con il "Fai da te" costumi di Carnevale per i propri figli o alunni. Da crescebene.com

Costumi facili da realizzare e molto carini per bambini. Li trovate in un comodo slideshow, ma senza istruzioni

Il sito è in lingua inglese ma le istruzioni sono chiare. Trovate molte buone idee: cappelli da clown, corone, gioielli, abiti...

E' una pagina ricchissima dove trovate materiali ricchissimi su tutto ciò che riguarda i costumi di Carnevale. Da lannaronca.com

Pagina ricchissima con moltissime idee: costumi, festoni, oggetti, gadget

sabato 22 febbraio 2014

Film sull'infanzia: Moonrise Kingdom. Una fuga d'amore


Suzy e Sam sono due dodicenni che vivono la loro preadolescenza ai tempi dei "fantastici anni Sessanta".

Lei è una preadolescente incompresa dai genitori, lui un coetaneo che si trova in un campeggio scout, orfano e ritenuto troppo "difficile" dalla famiglia di adozione.

Tra i due nasce un amore che sfida le convenzioni e le paure degli adulti.
Da qui un fuga per il sentiero dei nativi dei boschi, che mette in allarme gli adulti, impegnati nella loro ricerca.

Il film è una ballata degli amori innocenti, tinti di poesia e semplicità, in una vicenda in cui i più strambi e problematici sembrano proprio gli adulti.

Di seguito i temi educativi tratti dal commento di un lettore:


"La storia di due preadolescenti raccontata con lo sguardo di un bambino.[...] Rimangono i due protagonisti, due ragazzini, poco più che bambini che vogliono fuggire da un' adultità che li circonda e che non condividono. Il tema caro al regista è in fondo questo: il difficile rapporto tra genitori e figli.[...] In Moonlight Kingdom vi è invece la fuga da genitori emotivamente lontani (la madre usa un megafono per chiamare i propri figli, segno di lontananza) o genitori irrimediabilmente perduti".

Qui trovi il trailer

IL FILM LO TROVI QUI

(Per favore, segnalatemi eventuali link non più funzionanti)

venerdì 21 febbraio 2014

Carnevale: materiali didattici (contiene anche recite e un canto tradizionale)

Seguono altri materiali sul Carnevale da utilizzare a scuola: disegni, canzoni, maschere da colorare, cruciverba da compilare, unità di apprendimento, recite da drammatizzare, collegamenti con la geografia delle maschere della Commedia dell'Arte. Buon lavoro!

Segnalatemi la presenza eventuale di link non più funzionanti

Tombola di Carnevale
Una tombola di Carnevale da scaricare e allestire, per lavorare in classe e giocare con gli alunni

Scorrendo nella pagina segnalata trovate una sezione per il Carnevale con dei disegni da far colorare in classe "numerati", vale a dire disegni a cui ad ogni numero corrisponde un colore.

Una recita per Carnevale
Le parti dei diversi personaggi in filastrocche

Le maschere di Carnevale
Raccolta delle principali maschere della commedia dell'arte, da studiare e colorare

Canto per Carnevale: il ballo dei burattini
Al link trovate le parole di questo canto, la partitura musicale e il file mp3 da scaricare

Le maschere di Carnevale... da completare
Tredici maschere in un esercizio da mettere al posto giusto

Recite per Carnevale (Cliccate sui link in basso per andare alla recita)

Arlecchino e Brighella
Arlecchino Mendicante
Gli esami di Arlecchino
Gli occhiali di Arlecchino

UDA (Unità di apprendimento sul Carnevale)
Si scarica direttamente ed è in file word, quindi modificabile a vostro piacere

Carnevale: materiale didattico
Materiale didattico vario e utile, presentato anche in slideshare

Commedia dell'arte e geografia
Un file in power point con l'Italia in carta muta e le varie maschere della commedia dell'arte distribuite sul territorio

Le 13 maschere di Carnevale ... in un cruciverba
Un cruciverba da completare con le maschere di Carnevale. Vengono segnalati i nomi delle località geografiche in cui si sono sviluppate e l'alunno dovrà individuare la maschera.

Il Carnevale nell'antichità
Vengono riportate interessanti informazioni sul Carnevale nell'antichità. Si tratta di un file in power point.

-------------

giovedì 20 febbraio 2014

Storie, filastrocche, poesie di Carnevale: per la scuola e non solo!

Trovate di seguito una serie di link che rimandano a poesie, storie, storielle e filastrocche dedicate al Carnevale. Il materiale è utile per la scuola, soprattutto primaria. 

Segnalatemi per favore link non più funzionanti tramite commento a questo post



Circa 30 riferimenti a filastrocche, canzoncine, storie e storielle

Qui sono raccolte alcune filastrocche e poesie da usare in classe, ovviamente per le prime classi della scuola primaria.

A questo link trovate 8 filastrocche dedicate al Carnevale ... firmate da Gianni Rodari.

E' una bellissima attività didattica: una poesia in sei strofe con alcune parole chiave evidenziate in neretto. Nella pagina successiva gli alunni dovranno ricomporre parole anagrammate.

Altre filastrocche per le classi della scuola primaria da copiare e stampare per la propria classe

Ottimo file da scaricare: ci sono filastrocche da completare, con una scelta di parole in rima riportate in una tabella in basso.

Curiosa storia sulla nascita dello struffolo. In classe si può utilizzare in modo variegato!

Una storia semplice e curiosa su come sia nato il variopinto costume di Arlecchino

Tutto il fascino delle fiabe dedicate a questa coloratissima festa, per la scuola e per semplice piacere personale.

Noi italiani? Siamo come gli altri, altro che migliori!

Riporto di seguito un testo tratto dal libro di storia "I passi della storia" di Sergio Zavoli, adottato per le classi terze della secondaria di I grado nella mia scuola.
Si tratta di una riflessione lucida e disincantata su noi italiani e sull'idea che abbiamo di noi stessi. Superiori agli altri? Nemmeno a dirlo, vista la nostra storia politica e sociale, anche recente. Peggiori? Forse nemmeno: siamo troppo spesso propensi a sottovalutarci e a spianare la strada ad una esterofilia infantile ed impietosa. Cosa siamo, dunque?
Forse anche in questo caso la verità sta nel mezzo: non siamo né migliori né peggiori degli altri. Siamo circa 60 milioni di occidentali (e con questo aggettivo intendo semplicemente sottolineare aspetti culturali, storici e sociali che distinguono la nostra fetta di mondo da altre zone del globo) con pregi e difetti, con luci ed ombre, siamo il dottor Jekill e Mr. Hyde; purtroppo, però, vuoi per ignoranza vuoi per opportunismo, siamo troppo propensi a vedere ciò che ci fa più comodo.

Il testo che segue può essere usato in classe, dalla terza della scuola secondaria di I grado in su, per discutere su argomenti attuali e interpretare con lucidità e onestà intellettuale alcuni avvenimenti della nostra storia.

Italiani: popolo si santi, poeti, navigatori?
Che gli italiani siano "brava gente" non è un mito: è una sciocchezza o una banalità! Gli italiani sono come gli altri, con alcune virtù in più e altre in meno. Qualche esempio: accogliamo con slancio i bambini di Chernobyl, di Sarajevo, di Tirana, ma di fronte al "Telefono azzurro", e a qualche cassonetto, c'è da arrossire! Perché?
Rifiutiamo la pena di morte, ma le nostre fabbriche hanno prodotto un numero sterminato di mine anti-uomo. Scarsi conoscitori della nostra storia, ci piace pensare che gli altri valgano meno di noi: i francesi vanitosi e arroganti, gli inglesi egoisti, i tedeschi rigidi e freddi, gli spagnoli retorici, gli americani infantili... e via così. Perché?

Noi invece siamo un popolo si santi, di poeti, di navigatori!
Ma in Etiopia abbiamo usato le armi chimiche per domare la resistenza dei RAS fedeli al NEGUS, anche se a nessuno di noi piace crederlo. Resta scritto nei libri di testo che "in terra abissina abbiamo lasciato una quantità di strade, ponti, ospedali", ed è vero; ma non diciamo che in Libia, in Grecia, nell'ex-Jugoslavia, persino in Spagna, siamo stati capaci di sporadiche, certo, ma autentiche atrocità.

Vedere luci ed ombre
La guerra, nella sua brutalità, non fa sconti a nessuno. Di tutto ciò che possiamo aver fatto di male dobbiamo accettare la responsabilità. E' del resto risaputa la nostra attitudine allo slancio umanitario e alla solidarietà, così come alla sopportazione e alla misericordia. Infinite vicende tracciano il profilo all'opposto, di un paese pieno di furbi, scansafatiche, imbroglioni, non di rado descritto da osservatori impietosi, o malevoli, o ingiusti.
Ma da qui a dire che siamo colombe sempre in volo con il rametto di ulivo in bocca troppo ci corre. Quello che serve - dopo avere conosciuto tanta retorica - è una sana capacità di vederci come siamo, con luci ed ombre, come si dovrebbe fare con ogni persona, popolo o nazione.
Vogliamoci bene, dunque, ma proviamo anche a conoscerci davvero. Nel primo caso lo sforzo è minimo, nel secondo è massimo. Ma il secondo vale più del primo.

mercoledì 19 febbraio 2014

Come essere "cani da tartufi" (solo per educatori esperti! )

di benevenga patrizia
"Ridere è esporsi, scoprirsi, lasciarsi spiazzare...far ridere alimenta la propria autostima e ha il potere magico di invertire una tendenza negativa, una giornata storta o il clima di un gruppo."
Così il sociologo Alberto Terzi, ricercatore e formatore che si occupa di prevenzione e di politiche giovanili, sottolinea l'efficacia del sorriso quando si vuole stabilire una comunicazione con i giovani: basterebbe una buona battuta felice per guadagnarne l'attenzione e dunque la concentrazione necessaria all'apprendimento!
(Aggiungerei senza ovviamente trasformarsi in pagliacci o comici di professione ^_^)
L'unico modo per emergere dai milioni di stimoli che i giovani hanno a disposizione è dotarsi di "antenne" capaci di captare i loro bisogni nonché le loro emozioni. E naturalmente il riso può essere un utile strumento per suscitare emozioni positive e incrementare intelligenza e apprendimento.
Uscire dai propri schemi, accogliere nuovi punti di vista ed essere capaci di ridere di se stessi farebbe parte di una metodologia umoristica a cui ricorrere in momenti opportuni. E la bravura di insegnanti ed educatori consisterebbe appunto nel saper "fiutare" il momento giusto, riuscire a "sintonizzarsi" sull'onda del gruppo che si ha di fronte ed essere capaci di mutare direzione in una fase in cui l'energia latita.
Si tratta di saper "ascoltare", accogliere, e preparare il terreno della semina!

Alberto Terzi propone una serie di "giochi" (chi l'ha detto che solo i bambini sanno giocare?), una specie di "cassetta degli attrezzi" da usare all'occorrenza.
Sono raccolti nel libro "Giochi per ridere - Educare gli adolescenti divertendosi", in cui si trova di tutto: da "Il clima comico per conoscersi", a "Le emozioni da scoprire", oppure "La creatività sociale" ecc. ecc.
Ma credo che al di là della conoscenza dei giochi e degli spunti vari per predisporre un clima sereno e accogliente, sia indispensabile una forte motivazione da parte dell'educatore nel ruolo che si ritrova a svolgere...

Perché l'educazione vuole magia, creatività, emozioni... ^_^

L'Unione Europea: Cos'è e come funziona - Risorse per la scuola

Il sito che proponiamo si divide in 4 sezioni, tutte utili per affrontare in classe lo studio dell'Unione Europea. E' sufficiente restare su questo sito per creare una lezione esaustiva sull'argomento.

Nella prima sezione troviamo un video di 11 minuti che spiega come nasce l'U.E. e quali sono i suoi organismi. Nella seconda sezione, invece, c'è un ottimo schema riassuntivo sugli organi di governo dell'U.E.

Si procede poi, nella terza sezione, con una raccolta di giochi sull'Unione Europea e, in ultimo, quiz per testare le proprie capacità e conoscenze sull'argomento.
Lo ritengo utile per la didattica della storia - cittadinanza e costituzione e della geografia.
Ringraziamo Antonella Spagnuolo per questo contributo.

martedì 18 febbraio 2014

Creare un blog di classe: come fare e come usarlo.

Il blog di classe è uno strumento straordinario per creare attività partecipate e stimolare l'interesse degli alunni.
Ferma restando l'utilità della scrittura "a mano", nonostante la presenza delle nuove tecnologie (secondo un articolo di Focus di qualche mese fa, la scrittura a mano, tra l'altro, stimolerebbe l'intelligenza delle persone), la possibilità di utilizzare il blog di classe per documentare per iscritto le attività svolte - con l'aiuto di immagini, video, animazioni etc. - resta un'opportunità da cogliere e far fruttare.

Molti insegnanti evitano di creare uno strumento del genere per vari motivi: a volte per pigrizia, ma spesso perché ritengono, sbagliando, che creare e gestire un blog sia troppo difficile e non alla portata delle proprie competenze informatiche, modeste se non quasi del tutto assenti.

Questo articolo, oltre a fornire spunti su come utilizzare il blog in classe, allega anche alcuni video tutorial estrapolati da Youtube che spiegano "step by step" i passi da compiere per creare, allestire e utilizzare un blog di casse.

Qui un video - tutorial per la creazione di un blog con Blogger (consigliato):





Qui un video - tutorial per la creazione di un blog con Wordpress:




Come si può usare un blog di classe? 
I modi sono molteplici; qui vengono suggeriti solo alcuni spunti, adattabili in molti modi...

- Il blog di classe può essere un diario di bordo, su cui gli alunni scrivono, documentando tutti la stessa esperienza (un viaggio d'istruzione, una visita guidata, un'esperienza laboratoriale etc...), oppure, tramite un approccio interdipendente e cooperativo, documentando aspetti diversi della stessa esperienza. Esempio: viaggio d'istruzione in "Nowhere Land" (posto inventato): un gruppo documenterà per iscritto - con video, immagini, testi, mappe - tutte le tappe dalla visita dal punto di vista storico, un altro gruppo dal punto di vista geografico, un altro ancora per ciò che riguarda le scienze o la storia dell'arte e così via. In altre parole è uno strumento con cui costruire situazioni di apprendimento collaborative, interdipendenti, partecipate, con il gruppo classe o a gruppi allargati.

- Blog di classe per le vacanze. Agli alunni viene data la password di accesso: con Blogger (che è uno degli strumenti suggeriti e consigliati caldamente in questo post) è molto facile, poiché il gestore del blog, che può essere un insegnante, invita tramite mail gli alunni, che diventano così co-autori del blog. Ogni alunni ha la sua password, che provvederà a crearsi da sé, e potrà scrivere i suoi contributi dopo l'accesso. Un altro modo per permettere la scrittura è comunicare a tutti gli autori la stessa password di accesso al portale: tutti entrano con la stessa mail e la stessa password.
Durante le vacanze, sia quelle estive che nel corso di altre interruzioni previste durante l'anno, gli alunni possono documentare periodicamente come stanno trascorrendo le vacanze, dove si trovano, con chi e cosa stanno visitando di interessante. Suggerendo un'apposita scaletta, gli alunni possono documentare i luoghi che visitano, descrivere località interessanti, scrivere testi riflessivi con pensieri, opinioni, considerazioni...

- Blog per la composizione di testi collettivi. Si sceglie un testo, una trama, un argomento.  Si divide la classe in gruppi. Ciascuno si impegna a scrivere una sequenza del racconto o del testo assegnato. Nel post del blog avviene poi l'assemblaggio dei vari contributi. L'attività è molto interessante.

Con Blogger, che personalmente uso e che corrisponde allo strumento su cui tutto il blog Guamodì Scuola è costruito, si può rendere riservata la lettura; vuol dire che, volendo, potrebbero leggere e visionare i contenuti del blog soltanto i membri autorizzati. Questo potrebbe essere utile nel caso in cui non si vogliano divulgare contenuti particolari, come per esempio le immagini degli alunni o testi particolarmente riservati.

Fateci sapere come ve la cavate! :)

lunedì 17 febbraio 2014

Io collaboro: collabora, condividi e prepara le tue lezioni

Io collaboro è una piattaforma per docenti, soprattutto per quelli che lavorano, o intendono farlo, in una classe 2.0.
Su questa piattaforma è possibile raccogliere materiali per preparare le lezioni e, successivamente, condividerle con i propri studenti, sottoporre loro quesiti e quiz, programmare scadenze, compiti e ... fare lezioni e seminari on line!

Con Io Collaboro è possibile creare lezioni Wiki, vale a dire materiali didattici creati in tempi diversi da studenti e docenti diversi; in più si possono caricare file da condividere in vari formati, compreso WORD.

Con questo strumento gli studenti assenti per malattia possono persino seguire le lezioni da casa (non immagino quanto possano essere contenti al solo pensiero :) ).

Di grande utilità - ma stiamo citando solo alcune delle diverse funzioni - è anche la possibilità di strutturare percorsi didattici interdisciplinari e multidisciplinari tra più classi, sia in aggregazioni verticali che orizzontali.

Per attivare Io Collaboro occorre compilare l'apposito modulo; dopo qualche ora, massimo un giorno, si riceverà una mail con l'avvenuta attivazione, con le credenziali per l'accesso ed un manuale delle istruzioni per un corretto utilizzo.

sabato 15 febbraio 2014

Esercizi sul pregrafismo, per scuola dell'infanzia e primaria

Ho raccolto una serie di esercizi tratti dal sito "La mamma creativa" sul pregrafismo. Per ogni pagina trovate moltissime schede da scaricare e da usare in classe, sia nella scuola primaria, sia nella scuola dell'infanzia.

Segnalatemi se i link riportati non sono più attivi


Il link rimanda ad una raccolta di oltre 20 schede didattiche sulla linee rette

18 schede sulle linee curve

Sette schede con percorsi da tracciare

9 schede sulle forme

11 schede sui disegni tratteggiati

21 schede, una per ogni lettera

20 schede sul pregrafismo dei numeri

16 schede sugli animali

6 schede sul Natale

venerdì 14 febbraio 2014

L'universo e il sistema solare: una lezione strutturata

Anzitutto ringrazio la maestra Anna Maria Vella che mi ha inviato questo materiale che definirei ottimo. Cliccando sul link in basso potrete scaricare un'intera lezione strutturata sull'universo e il sistema solare, adatta per alunni dalla scuola primaria in su (i contenuti posso essere utili anche per la secondaria di I grado o per alunni più grandi con problemi di apprendimento).

Si tratta di una vera e propria unità di apprendimento in 14 pagine in formato word, da modificare a proprio piacimento. Gli argomenti trattati sono vari e ben collegati: il pianeta Terra, il Sistema Solare (con i vari pianeti da colorare), la forza di gravità, il Sole, le galassie.

Complimenti alla maestra Anna Maria che spero di avere quanto prima tra gli autori di Guamodì Scuola.


giovedì 13 febbraio 2014

San Valentino, materiali per la scuola... e non :)

Risorse, materiali didattici, canzoni, poesie, dedicati alla festa di S. Valentino. Il materiale presentato è utile per uso didattico o per uso personale.

Vi chiedo la cortesia di segnalarmi link non più funzionanti in modo che io possa sostituirli (potete farlo anche tramite commento al post).


Come introduzione riporto dei versi bellissimi di Gibran, uno dei miei autori preferiti. 

Buon Lavoro!


di Kahlil Gibran
L'amore non dà nulla fuorché sé stesso
e non coglie nulla se non da sé stesso.

L'amore non possiede,

né vorrebbe essere posseduto

poiché l'amore basta a all'amore.

San Valentino: origini, storia, leggende
Dal Santo che diede il nome alla festività a tutte le altre curiosità ... da Wikipedia

Blog interamente dedicato a questa festa, su cui trovare decine di spunti, idee, materiali

Immagini da colorare per bambini in occasione di S. Valentino

Lavoretti a scuola per S. Valentino
Una serie di materiali didattici - portafoto, bandierine, striscioni, bigliettini, orologi, segnalibri - dal sito della maestra Gemma

Poesie d'amore bellissime

Da CULTURA & SVAGO una raccolta raffinata di poesie d'amore

Una raccolta di 7 canzoni d'amore... indicate come dediche...

Dal Blog di Martha Stewart una miriade di idee e lavoretti da realizzare

A questa pagina trovate simpaticissimi lavoretti da realizzare con poco tempo, ma davvero molto simpatici

Con il cartoncino e le poche istruzioni che troverete nel video tutorial sarà possibile realizzare una romantica cartolina ambientata a ... Parigi!

Simpatiche cartoline elettroniche in diversi stili da compilare e spedire tramite mail, social etc

Dal sito "Care 2" video cartoline simpaticissime da spedire elettronicamente. Strempitoso il topolino che canta "Only You" dei Platters

Le più belle poesie d'amore di tutti i tempi

Da poesiedamore.org una raccolta sia di poesie d'autore, che trovate all'inizio, sia di poesie amatoriali (trascurabili direi)

Quadri bellissimi da scaricare del celebre autore Raymond Peyet, celebre per le sue rappresentazioni romantiche.

Si tratta di 3 cartoncini da stampare a colori (o in bianco e nero e poi da colorare), da ritagliare e costruire.

Una raccolta di immagini vintage da scaricare gratuitamente dal sito Sweetly Scrapped
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...