Seguici con il Feed Rss

Post in evidenza

Tecniche Di Memoria

TECNICHE DI MEMORIA E METODO DI STUDIO Questa guida è il risultato di un corso sulle tecniche di memoria seguito ai tempi dell’università...

giovedì 26 febbraio 2015

Corso di storia del Novecento, 1914 - 1989

Segnalo un'ottima risorsa per lo studio e l'apprendimento della storia, realizzato dall'Università di Torino (facoltà di Scienze della Formazione, dipartimento Scienze dell'Educazione): Corso di Storia del Novecento, 1914-1989. 

Si tratta, come si evince dal titolo, di un vero e proprio corso di storia che abbraccia gli eventi compresi tra il 1914 e il 1989.

Il sito si divide in due parti: 

- I "totalitarismi" 1914-1945 "Politica, masse e dittature nel periodo tra le due guerre mondiali"

- la "mondializzazione" 1945-1989 "Il lungo dopoguerra: dalla ricostruzione europea alla globalizzazione"


FIGURA 2
FIGURA 1
Scelto l'argomento si sviluppa un ipertesto, con svariati link su cui clccare e trovare collegamenti. In basso a sinistra, come è possibile vedere nella foto in alto, c'è la sezione "Mappa di navigazione", dove trovare delle mappe testuali e relazionali.






In basso a destra, invece, ma appare solo per alcune pagine di approfondimento, c'è la sezione "Archivio": cliccandoci si viene rimandati al database di documenti (iconici, musicali, archeologici etc...) attinenti all'argomento.

La risorsa è ottima per docenti e studenti, e può essere utilizzata per svariati fini. Buona storia a tutti.

martedì 24 febbraio 2015

Giochi di logica: usiamo il cervello!

La pagina è tratta dal sito "giochimatti.it" e raccoglie una serie vasta di giochi di logica. 

Ce ne sono di moltissimi tipi e, a mio avviso, potrebbero sostituire moltissime lezioni di matematica pedanti e mnemoniche.

Ce ne sono per tutte le età e molti sono interdisciplinari. Ve ne sono, ad esempio, alcuni che consistono nella localizzazione esatta di luoghi geografici; altri sono più attinenti alla matematica o alla storia ... e così via.

Si impara davvero giocando!

lunedì 23 febbraio 2015

Storia XXI secolo - Il portale dei siti di storia italiana

Segnalo un portale molto utile per insegnanti e studenti rispetto all'insegnamento e all' apprendimento della storia.

Si tratta di una raccolta di materiali, informazioni, risorse didattiche che hanno a che fare con la storia del XXI secolo. 

Il sito raccoglie materiali in diverse sezioni. Ecco le principali:

- Rete siti storici - Qui vi sono materiali raccolti per argomenti (Fascismo, Antifascismo, Resistenza etc...)

- Risorse: i documenti della storia - Una raccolta di riferimenti bibliografici, documenti, archivi con cui documentarsi.

- Dossier - Sezione didicata alla storia d'Europa e ai protagonisti della storia d'Italia

- Rassegna stampa storica

Il sito è curato dall'ANPI - Associazione Nazionale Partigiani d'Italia


domenica 22 febbraio 2015

Grammarly: corregge all'istante i tuoi errori nell'inglese scritto - Instant Grammar Checker

Grammarly ti rende più abile nella scrittura dell'inglese individuando nei tuoi testi scritti gli errori e segnalandoti le correzioni. 


Il programma, totalmente gratuito, individua nel testo fino a 10 volte, e oltre, gli errori segnalati da un normale programma di videoscrittura. 

Nulla a che vedere nemmeno con altri programmi, come il famoso Google Translate (pur restando utilissimo, ma non sempre accurato).

E' possibile usarlo per migliorare la propria scrittura nei più svariati contesti: nelle e-mail di lavoro, chattando sui social network ... e così via.

Ovviamente l'utilità di questo strumento si può estendere anche in ambito scolastico: possono usarlo gli studenti durante lo svolgimento di compiti che hanno a che fare con la composizione dei testi scritti.

Le correzioni riguardano l'uso della punteggiatura, usi inappropriati delle parole dal punto di vista lessicale, l'uso corretto di articoli e preposizioni... e così via... 

Usarlo in ambito scolastico, quindi, non implica una scorciatoia da prendere per aggirare la fatica dello studio (come molti insegnanti potrebbero pensare): potrebbe essere invece un valido supporto in aiuto all'insegnante.

Dalla foto è possibile vedere come avvengono le correzioni automatiche del programma.

Il programma si aggiunge ai Tools presenti su Google Chrome. Per accedere ed usarlo è sufficiente creare un account (ci vogliono pochi secondi). Esiste anche la versione premium, a pagamento, con altre funzioni, ma per fare un buono lavoro è sufficiente anche la versione gratuita.

Una volta entrati c'è il tasto per aggiungere un documento scritto (upload). Una volta caricato il testo il programma lo "setaccia" e, sulla destra, segnala tutti gli errori e i consigli utili, in verde e in rosso. 

E' davvero una risorsa straordinaria, anche per gli studenti autodidatti che intendono studiare e perfezionare l'inglese. 

venerdì 20 febbraio 2015

Glossario termini ECDL, da scaricare.

Al link che trovate in basso è possibile scaricare un file in formato DOC contenente i termini informatici per la preparazione all'ECDL. 

Molti studenti in tutta Italia affrontano gli esami per la "Patente europea del computer", e sempre più insegnanti si iscrivono ai corsi di preparazione per migliorare la loro padronanza con il pc.
Questo file, quindi, può essere scaricato gratuitamente, in modo da avere a portata di mano un glossario con i termini più importanti.

Riporto di seguito un breve estratto:


Accesso Procedura di identificazione dell’utente, che permette l’utilizzo delle risorse del sistema informatico.
Altavista Uno dei più diffusi motori di ricerca Internet.
Altoparlanti Dispositivi di output per riprodurre suoni inviati dal computer.
ALU Arithmetic-Logic Unit, vedi unità logico aritmetica.
AnalisiWhat if...” Simulazione realizzata mediante un foglio elettronico.
Analista Tecnico che esegue l’analisi dei problemi e individua le possibili soluzioni informatiche.
Analogica Grandezza che non può essere rappresentata con assoluta precisione da un valore numerico e che può variare con continuità nel tempo.
Antivirus Programma in grado di riconoscere un virus e di eliminarlo.
Applicazione Uno o più programmi in grado di svolgere un determinato compito.
Arianna Motore di ricerca Internet italiano.

giovedì 19 febbraio 2015

Il bazar dell'informatica: raccolta di lezioni per la scuola secondaria di II grado

Il link in fondo al post rimanda ad un sito internet molto utile per chi intende insegna informatica nella scuola secondaria o che volesse impararla per proprio conto.

Si tratta del sito "Il bazar dell'informatica", in cui trovare moltissime lezioni del prof. Mario Capurso.

Tutto il materiale che trovate nel sito è in licenza creative commons.

Il sito è diviso in tre parti, contenenti rispettivamente gli argomenti del primo, secondo e terzo anno della scuola secondaria di II grado.


A questo link, invece, si viene rimandati al blog associato al sito, in cui trovare discussioni, lezioni e approfondimenti della disciplina.

martedì 17 febbraio 2015

Geografia in Baby flash: giochi e risorse didattiche

In questo post segnalo una risorsa curiosa in formato flash, per insegnare la geografia ai più piccoli (la risorsa, quindi, si rivolge a bambini e ragazzi in età compresa tra i 6 e 14 anni).

E' una raccolta di giochi per l'apprendimento della collocazione geografica di capoluoghi, monumenti, regioni etc.

La schermata iniziale presenta tutte le sezioni da cui è composta la risorsa.

Sono le seguenti:

- Indovina la parola;
- Metti le città al posto giusto;
- Metti le regioni al posto giusto;
- Metti i capoluoghi al posto giusto;
- Metti i monumenti al posto giusto;
- Stampa la cartina dell'Italia.






lunedì 16 febbraio 2015

Lezioni di informatica on line (gratis)! "Aiuto! Ho premuto il tasto power"

Al link riportato in basso si viene rimandati ad un sito davvero interessante e utile per la didattica dell'informatica, rivolto essenzialmente  per le classi della scuola primaria e secondaria di I grado.


Il sito è www.paramond.it e la pagina in questione titola:

"Aiuto! Ho premuto il tasto power."

Si tratta di un mini corso di informatica in 5 moduli.

Dal primo argomento del primo modulo, L'HARWARE, si passa alle ultime lezioni, sulla costruzione di un ipertesto, frontpage 2000 e "la rete delle reti", vale a dire Internet.

domenica 15 febbraio 2015

Aldo Moro scriveva: "Se ci fosse luce sarebbe bellissimo", l'ultima lettera alla moglie - Educare Narrando

Riporto in questo post l'ultima lettera che Aldo Moro scrisse alla moglie Noretta, poco prima di essere ucciso dalle Brigate Rosse. Il noto politico italiano, dopo il rapimento, sentiva ormai la sua fine prossima.

Questa lettera, seppur brevissima, è lo specchio di un animo buono, saggio ed estremamente amorevole. Nelle sue parole c'è una lucidità non disperata, una consapevolezza piena di coraggio e determinazione.
Vale davvero la pena leggerla e, nel caso, discuterne.

L'ultima lettera di Aldo Moro alla moglie Noretta: 

"Mia dolcissima Noretta, credo di essere giunto all'estremo delle mie possibilità e di essere sul punto di chiudere questa mia esperienza umana. Ho tentato di tutto. Credo di tornare a voi in un'altra forma. Ci rivedremo. Ci ritroveremo. Ci riameremo. A Te devo dire grazie, infinite grazie, per tutto l' amore che mi hai dato. Ricordati che sei stata la cosa più importante della mia vita. Bacia e carezza per me tutti, volto per volto, occhi per occhi, capelli per capelli. A ciascuno la mia immensa tenerezza che passa per le tue mani. Sii forte, mia dolcissima, in questa prova assurda e incomprensibile. Vorrei capire, con i miei piccoli occhi mortali, come ci si vedrà dopo. Se ci fosse luce, sarebbe bellissimo". 

-----------------

martedì 10 febbraio 2015

Geografia Capitello, materiali didattici per insegnare e apprendere

Il sito proposto è ricchissimo di materiali didattici. Si divide in due parti: la prima dedicata alla scuola secondaria di I grado, la seconda alla scuola secondaria di II Grado.

Ciascuna delle due sezioni è divisa in 4 parti: utilità, giochi, esercizi e dizionario.

Ovviamente ognuna di queste parti ha delle attività di diversa difficoltà, adatte al grado di studi che si affronta.

E' molto utile, in entrambe le sezioni, il dizionario di geografia, dove vengono spiegati moltissimi termini a tema con questa "disciplina di cerniera".

Una volta scelta una delle due sezioni di interesse, in basso trovate moltissime risorse per la didattica e l'apprendimento: una raccolta di notizie, web book (vale a dire un libro di geografia consultabile on line), mappe e articoli dal mondo della geografia.

domenica 8 febbraio 2015

La maiuscola ci va o no? - Italiano senza errori

Anche l'uso delle maiuscole è un cruccio per coloro che scrivono in lingua italiana. Non tanto quando si tratta di iniziare dopo il punto con una parola nuova (tutti sanno che lì la maiuscola ci va, vero? :) ), ma già dopo il punto esclamativo o quello interrogativo a molti può venire qualche dubbio. Dopo i due punti o il punto e virgola, invece, i dubbi amletici diventano ancora più frequenti; per non parlare di situazioni di autentica paralisi: Piazza Gramsci o piazza Gramsci? Teatro Brabcaccio o teatro Brancaccio?

Ebbene, in questo post sono raccolti alcuni link che rimandano a pagine web in cui viene affrontato l'argomento, alcune in modo tecnico ed accurato, altre rapidamente, per una fruizione immediata o "d'emergenza".

Segnalatemi per favore eventuali link non più funzionanti

Questa pagina è tratta dal sito novecentoletterario.it. Racchiude una "summa" sull'uso corretto delle maiuscole, lamentando che troppo spesso, nei vari usi linguistici, le maiuscole vengono soppiantate dalle minuscole in modo errato ed improprio.

Il link rimanda ad una pagina divulgativa del sito wikihow.com. La pagina è utile per chi vuole delle ricette immediate senza perdere tempo in elucubrazioni linguistiche.

Il link rimanda ad una pagina di grammatica-italiana.it, molto chiara e di facile fruizione.

Il link rimanda alla pagina del sito bottegaeditoriale.it. In una pagina suddivisa in paragrafi e sottoparagrafi è possibile consultare le varie regole che regolano l'uso corretto delle maiuscole, in modo approfondito ma non pedante.

---------------------

sabato 7 febbraio 2015

Carnevale: disegni e maschere da stampare e colorare

In questa pagina trovi una raccolta di link che rimandano a disegni e maschere di Carnevale da scaricare gratuitamente, stampare e colorare (o anche ritagliare).

Segnalatemi, per favore, eventuali link non più funzionanti



Il link rimanda ad una pagina del blog rosalbacorallo. Qui è possibile scaricare maschere e disegni di Carnevale.

A disposizione moltisime maschere di Carnevale da stampare, ritagliare e colorare: l'Uomo Ragno, Batman, Jack Rabbit. Tratto dal sito intrage.it

Il link rimanda ad una pagina di disegnidacolorare; qui è possibile trovare maschere di Carnevale da utilizzare in classe.

Al link a cui rimandiamo è possibile stampare maschere di Carnevale, sia colorate che da colorare. 

Anche questa pagina, tratta da disegnidacoloraregratis, rimanda ad una raccolta di maschere da colorare liberamente.

Un'altra ricca raccolta di disegni da colorare tratta dal sito familyshoppingbag

Questa pagina rimanda ad una raccolta ricchissima di disegni da scaricare e colorare, tratta dalla pagina midisegni.

La pagina offre una panoramica delle maschere di Carnevale: curiosità ed informazioni essenziali.

------------

giovedì 5 febbraio 2015

Quando una scuola si può definire "difficile"? Ecco i criteri.

Spesso i docenti si lamentano di avere classi "difficili", o persino di lavorare in una scuola "diffcile", vuoi perché gli alunni sono facinorosi e difficili da gestire, vuoi perché la scuola sorge in un contesto socio- economico degradato.
Ma quali sono, effettivamente, le caratteristiche di una scuola per poter essere considerata "difficile"?

Di seguto elenchiamo alcuni fattori che possono definire una scuola "diffcile". Sono tratti dal testo "Sopravvivere nelle classi difficili", di Paul Blum, edito da Erickson (ottava ristampa, novembre 2013).

- Una scuola che è in fondo, o quasi, della classifica delle scuole della sua zona;

- Una scuola con una percentuale dallo 0 a 25 di alunni con una buona media;

- Una scuola che con fatica ottiene una frequenza dell'80%e un tasso di assenze ingiustificate inferiore al 5%;

- Una scuola in cui circa il 40% degli alunni ha diritto a pasti gratuiti;

- Una scuola con un elevat numero di alunni che presentano problemi di linguaggio, lettura e scrittura;

- Una scuola che è costretta ad accettare una popolazione di alunni largamente casuale (spesso esclusa dalle scuole locali più popolari o proveniente dalle scuole speciali ora chiuse) a causa della scarsità di richieste di iscrizione.

Perché una scuola sia considerata "difficile", quindi, deve esservi la presenza di alcuni - o tutti - i fattori espressi in precedenza.

Al link che segue verrai rimandato ad un post dove trovare infromazioni, le tecniche e un'ampia bibliografia per imparare a gestire le classi difficili.
 

E la vostra scuola com'è? ;) 

Buon Lavoro!!!

mercoledì 4 febbraio 2015

Corso di scrittura creativa per bambini: "Era una notte buia e tempestosa..."

L'autore di questa interssante guida è Matteo Favoretto, che propone gratuitamente, in 12 pagine, un corso di scrittura creativa per bambini intenso, chiaro e pieno di spunti operativi.

Attraverso metodi ludici e artistici si tenterà di costruire una storia prendendo come guida le basi della scrittura creativa.

Le parti di questo percorso sono le seguenti:

- La scatola delle idee;
- L'osservazione e la descrizione;
- la storia "a indizio", ovvero ... "chi fa cosa quando e perché;
- Mostra non dire;
- La storia ha inizio;
- L'ambientazione;
- I personaggi;
- Lo svolgimento della storia;
- Il finale



martedì 3 febbraio 2015

Com'è la tua competenza ortografica? Mettiti alla prova con un test

Cliccando il link riportato in basso si viene rimandati ad una pagina web interessante.

Si tratta di un test on-line attraverso cui misurare le proprie abilità ortografiche.

Il sistema proporrà 15 domande a cui dare risposta. Al termine dei quesiti, in base al punteggio ottenuto, il programma esprimerà un giudizio sulla competenza ortografica dimostrata. 

Il test a tratti può sembrare semplice, ma ho appurato che non sempre lo è effettivamente, e questo vale anche per gli insegnanti.

Oltre a questo testo ortografico, nel sito a cui rimanda il link è possibile trovare moltissimi altri test - alcuni molto simpatici - in cui mettersi alla prova.

Buon Test!

lunedì 2 febbraio 2015

Dizionari visuali in lingua inglese - on line

In questo post raccogliamo i migliori dizionari visuali di lingua inglese presenti on line. La loro consultazione è del tutto gratuita. 

Per dizionario visuale si intende un particolare dizionario che rappresenta graficamente la parola che si intende cercare. Esistono due tipi di dizionari visuali, che chiameremo per semplicità di "primo tipo" e di "secondo tipo".

Dizionari visuali di primo tipo

Questo tipo di dizionario visuale è il più diffuso. Si tratta di un dizionario che associa alla parola cercata un'immagine illustrata, nella quale vengono specificati tutti i nomi che hanno a che fare con il campo semantico cercato. 
Un esempio ci aiuterà a specificare quanto detto. Cercando la parola "exterior door" (porta esterna), il dizionario visuale metterà a disposizione del lettore l'immagine di una porta esterna, illustrando i nomi delle parti che la compongono. Vedi la figura al lato.




Di seguito proponiamo due dei migliori dizionari visuali, di questa tipologia, presenti sul web







Dizionari visuali di secondo tipo


Questi tipi di dizionario visuale sono diversi rispetto a quelli presentati nella prima parte di questo post, ma non per questo sono meno utili o interessanti. Sono dotati di un motore di ricerca interno, in cui inserire la parola che si desidera cercare. 
A quel punto, nella schermata in basso viene proposta in automatico una mappa concettuale con tutti i termini legati semanticamente a quelli cercati.
Nella figura a lato è possibile vedere un esempio. Si è cercata la parola "House" (Casa); a quel punto il sistema ha realizzato una serie di collegamenti attinenti alla parola "house", collegandola con le parole "smokehouse" (affumicatoio), "guesthouse" (pensione) e così via. Questo genere di dizionari sono utilissimi per espandere la propria conoscenza del lessico, oltre che per effettuare approfondimenti linguistici di diverso tipo (per ogni vocabolo c'è una spiegazione in lingua inglese, che può rimandare ad altri vocaboli).

Di seguito riportiamo i migliori dizionari visuali di secondo tipo trovati sul web










domenica 1 febbraio 2015

Il congiuntivo non è una malattia degli occhi! Italiano Senza Errori

In questo post ho raccolto una serie di risorse on line che hanno l'obiettivo di educare all'uso corretto del congiuntivo nella lingua italiana. Quando un parlante sa usare correttamente il congiuntivo "si sente", e la nostra lingua, alle orecchie di persone di gusto, suona davvero in modo elegante. Purtroppo "si sente" anche quando il congiuntivo non si sa usare ed è un vero disastro.

Ricordo che quando frequentavo il liceo la professoressa di italiano disse: "Chi sa parlare in italiano deve sapere per forza usare il congiuntivo!". Un attimo dopo chiesi ad un mio amico e compagno di banco: "XXXXXXX, mi presti la penna, perché la mia non scrive più?".
E lui: " Se la tenessi te la pure prestassi" :)

E' un piccolo manuale di 10 pagine, scaricabile gratuitamente, scritto da Matteo Favoretto. E' un valido aiuto per chi abbia problemi di congiuntivo.

Il congiuntivo: gli usi sbagliati
Il professore Giuseppe Patota, professore di linguistica italiana presso l'università di Siena e direttore scientifico del Dizionario Garzanti di Italiano, ci spiega gli errori più frequenti nell'uso del congiuntivo.

Il congiuntivo: guida all'uso corretto (per bambini e giovani)
Si tratta di un ottimo articolo tratto da Focus Junior, che contiene una spiegazione sull'uso del congiuntivo e, in più, una serie di esercizi e approfondimenti.

Come si usa il congiuntivo: guida con esempi
Una guida da consultare direttamente on line sull'uso del congiuntivo.

Il congiuntivo: guida all'uso
Anche in questo caso si tratta di una guida all'uso del congiuntivo consultabile liberamente in una pagina web. Molto ben fatta.

Grammatica caffé: il congiuntivo
Lezione di appena tre minuti del professor tartaglione sul congiuntivo

Videolezione sull'uso del congiuntivo: prima parte
9 minuti e 35

Videolezione sull'uso del congiuntivo: seconda parte
9 minuti e 45

Videolezione sull'uso del congiuntivo: terza parte
 3 minuti e 54 


 che prende in giro chi non sa usare il congiuntivo

IL CONGIUNTIVO NON VA IN VACANZA


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...